Haidakhan.bmpdevimix.jpggurumix.jpghimalaya.jpglogo.pngsunset1.jpgsunset2.jpg

La Nuova Era

 Le tre Principali Feste Spirituali

Tempo di Appello Invocativo

Ogni vita esprime il ritmo dei cicli: il movimento del sole attraverso i cicli. ad esempio, mostra il modello familiare associato alla notte e al giorno e al ritmo delle stagioni. Un altro ciclo familiare è quello del respiro, che simboleggia il processo di meditazione: l'inalazione rappresentando l'interludio superiore dell'inspirazione e del contatto con il divino e l'espirazione la distribuzione delle potenze contattate nel servizio all'umanità. Anche le energie spirituali sono soggette a cicli, con l'interludio superiore del mese spirituale che ha luogo al plenilunio. Durante questo periodo vi è un allineamento diretto fra terra, sole e una delle costellazioni zodiacali. In senso simbolico è come aprire una porta, liberando le energie spirituali e facilitando un accostamento ai centri planetari di Amore e Proposito Illuminato. Questa opportunità di contatto e rivelazione è ancora maggiore durante l'interludio superiore dell'anno spirituale quando il sole si dirige verso nord. Le Feste di Pasqua, del Wesak e della Buona Volontà vengono celebrate nel periodo dei pleniluni dell'Ariete, del Toro e dei Gemelli; nel corso degli anni queste tre festività hanno attratto un numero sempre crescente di persone di buona volontà che, indipendentemente dal loro credo, partecipano alla meditazione in questi periodi. Poiché l'energia segue il pensiero, in questo approccio unificato vi è un'immensa potenza e le Vite che sono giunte all'illuminazione sono sempre pronte a rispondere a tali appelli dell'umanità che chiede Luce e Amore. Queste feste hanno un lunga storia e sono tuttora eventi attuali che ci consentono di plasmare in maniera creativa il nostro futuro destino.

La Festa di Pasqua porta l'energia di restaurazione, celebra il Cristo risorto e vivente e la natura d'Amore die ci libera verso un previsto periodo di libertà dalla "tomba della materia". È la grande festa cristiana o dell'Occidente.

La Festa del Wesak è la festa orientale del Buddha e il punto culminante dell'anno spirituale. È una cerimonia sacra nota a molti in Oriente e oggi sempre più conosciuta in Occidente. Un'antica leggenda descrive il Wesak come il momento dell'anno in cui il Buddha, l'incarnazione della luce e il trasmettitore del proposito divino, ritorna dal suo alto luogo per benedire l'umanità. In quell'occasione il Buddha e il Cristo - nel suo ruolo di Istruttore del Mondo - operano strettamente uniti e grazie al loro servizio Essi fondono Oriente e Occidente, unendo coloro che sono con Loro. È un momento in cui le forze di illuminazione sono particolarmente attive, stimolando l'umanità e vivificando la nostra aspirazione.

La Festa della Buona Volontà porta l'energia di ricostruzione influenzando in modo particolare lo spirito delle nazioni verso un'espressione delle giuste relazioni umane in questi tempi di crescente tensione. Viene osservata anche come Giornata Mondiale d'Invocazione e celebrata in tutto il mondo con la recitazione della Grande Invocazione; ciò evoca lo spirito dell'umanità che aspira a Dio (i dettagli di questa preghiera mondiale a tergo). È una festa di profonda invocazione e appello, di amicizia e buona volontà, di unità umana e spirituale. Essa rappresenta l'effetto nella coscienza umana dell'opera unificata del Buddha e del Cristo. Mantenendo un atteggiamento interiore di calma attesa durante i periodi delle tre feste possiamo contribuire a fare entrare la luce necessaria per meglio servire il bisogno dell'umanità. Volete unirvi a noi in meditazione durante queste tre festività aiutandoci così a creare quell'unità di coscienza essenziale a una vera pace durevole?

Joomla templates by a4joomla