Haidakhan.bmpdevimix.jpggurumix.jpghimalaya.jpglogo.pngsunset1.jpgsunset2.jpg

Incontro Guruji

 

Om Namaha Shivaya

La prima volta che ho incontrato Guruji ero un po' scettico, alla sua prima presentazione qui in Sicilia e precisamente da Yvonne e Santi, nel 2001, Guruji disse che poteva dare una svolta illuminante alla nostra vita in solo 36 ore, al che io dentro di me risi, e ho posto un quesito, come puoi illuminarci in solo 36 ore se da decenni siamo alla ricerca, con pratiche, meditazione e varie sadhane e siamo, forse, riusciti a vedere solo un barlume di verità, e molti non ci riescono neanche dopo molte vite? Guruji con molto tranquillità disse vieni e prova, non ti costa nulla alla fine del corso ne riparliamo.

Alla fine del corso mi resi conto cosa volesse dire Guruji, e aveva ragione, da quel momento la mia vita è cambiata, ha assunto una consapevolezza mai raggiunta sino ad allora, ed ogni volta ricevere insegnamenti da Guruji mi arricchisce di nuove realizzazioni, e nuove aperture.

Guruji parte dal principio di non proclamare o imporre la verità, ma di condurci alla scoperta, alla realizzazione della verità in modo da non essere solo una conoscenza intellettuale ma diventi una Esperienza consapevole e quindi duratura.

Guruji ci guida alla scoperta di alcune Verità, partendo dall'esperienza che ognuno di noi ha del mondo, possiamo dire che ognuno di noi ha un mondo a sé, fatto da tutte le nostre esperienze, la nostra cultura, le nostre idee, i nostri affetti, il nostro lavoro, i nostri amici, insomma il nostro mondo, e lo portiamo sopra la nostra testa come un fardello, a volte pesante e doloroso, a volte sereno, a volte il nostro mondo si incrocia con il mondo di qualcun altro, sentiamo il peso di tutto questo e nella maggior parte delle volte sentiamo che tutto questo è troppo gravoso per noi, vorremo fare qualcosa per alleviare il peso, e vivere serenamente. Con la Meditazione noi impariamo a mettere da parte il nostro mondo, alleggeriamo la nostra mente e troviamo un po' di sollievo, avendo così la possibilità di capirci meglio, di conoscerci veramente per quello che siamo.

Un'altra Verità è che se vogliamo avere successo nella vita, in qualunque campo, dobbiamo avere uno scopo. Avere uno scopo focalizza la nostra vita in una direzione, ed allora tutto sarà possibile. Se vogliamo colpire un bersaglio mireremo diritti al bersaglio, non miriamo a ciò che non vogliamo colpire, ma il nostro arco punterà diritto al centro del nostro bersagli.

Se vogliamo avere successo dobbiamo sviluppare la Volontà di raggiungere l'obiettivo prefissato, quanto siamo disposti a fare per raggiungere il nostro scopo?

Dobbiamo sviluppare un atteggiamento positivo di volontà, quando dobbiamo fare qualcosa, anche se va al di là della nostra capacità, dobbiamo affermare “ Lo Farò “ mai “ Tenterò “ , perchè tentare vuol dire non fare, un'azione si fa o non si fa. Tentare di fare qualcosa equivale a non Fare, a non voler fare, a non credere di poterlo fare.

Avere un scopo e la ferma volontà di raggiungerlo darà indubbiamente un risultato, positivo o negativo non è importante lo accetteremo, e riproveremo, miglioreremo la nostra mira, faremo tesoro dei nostri errori per fare meglio. La mia vita è una storia raccontata dagli altri, fatta di parole, suoni ed interpretazioni, ed in base al significato che diamo ai suoni possiamo essere felici o infelici. Ci identifichiamo in un personaggio, in un ruolo e lo portiamo avanti sino alla morte, siamo un padre, un marito, un figlio, un commerciante e non smettiamo di recitare il nostro ruolo finche la morte non sopraggiunge. Ma è giunto il momento di scrivere noi la nostra storia, di vedere realmente cosa vogliamo, fissare lo scopo, avere la determinazione positiva “ lo farò “ e conseguire il risultato.

Una altra semplice e curativa Verità è che questo momento non può che essere così com'è, questo preciso istante non può essere diversamente quindi dobbiamo accettarlo, non possiamo cambiarlo possiamo solo viverlo con consapevolezza. Il passato è andato, non ci appartiene più, il futuro non abbiamo certezza, l'unica certezza è il presente, adesso, ora qui; se riusciamo a vivere ora e qui avremo fatto un grande passo avanti.

Ogni volta che si presenta una qualsiasi difficoltà il nostro atteggiamento deve essere “ Lascia che sia “ e tutto scorrerà naturalmente, non dobbiamo fare resistenza e tutto andrà al suo posto, la rigidità spesso provoca sofferenza, la naturalezza, l'accoglienza, il lasciar fruire ci donerà una tranquillità mai provata.

Un'altra grande verità è che “ senza gli altri non siamo nessuno”, tutti siamo interdipendenti, siamo una sola grande
 Famiglia, gli uomini, gli animali, le piante, i minerali e tutto ciò che esiste; Ogni cosa esiste in relazione di altre cose, ogni essere vivente esiste perché altri esseri si sono uniti a formare l'Uno.

Nessuno di noi può dire non avere bisogno degli altri.

Un grande insegnamento è stato quello di imparare a Guardare veramente gli altri, le piante, gli animali, il cibo insomma l'Universo. Mi sono accorto di aver perso quaranta anni della mia vita senza accorgermi di tutto ciò che mi sta' attorno, grazie a Guruji ho imparato a guardare con gli occhi del cuore e quindi ad accogliere l'universo dentro di me, è stata una esperienza fuori dall'ordinario, all'improvviso tutto mi è stato chiaro, anche le piante mi hanno parlato e raccontato la loro storia, anche il più piccolo filo d'erba ha la sua storia da raccontare, dobbiamo solo essere pronti ad accogliere il tutto dentro di noi e Amarlo così com'è.

Om Namaha Shivaya

Joomla templates by a4joomla